ATTIVITÀ PROPOSTE

Durante il periodo dei Campionati Europei nonché degli stage, a Ponte di Legno potete trascorrere il vostro tempo libero con attività alternative che vi faranno apprezzare il piacere di trovarvi in una delle località montane più belle d’Italia.

La Valle Camonica è ricca di parchi e riserve naturali, aree protette comprese nel Parco Nazionale dello Stelvio e nel Parco dell’Adamello. Ma non offre solo natura incontaminata. Il territorio della Valle Camonica è ricco di storia, dai primi insediamenti abitativi ai percorsi preistorici della Grande Guerra.

Avrete la possibilità di immergervi in questi spazi attraverso visite guidate che vi porteranno a contatto con la realtà locale ma anche con il silenzio della natura attraverso escursioni naturalistiche o storiche.

Una comoda funivia potrà portarvi al passo del Tonale e sui ghiacciai del Presena-Adamello, luoghi ideali per praticare trekking, con percorsi molto interessanti tra le memorie della Grande Guerra.

Per rilassarsi dopo una giornata intensa e godersi una bella nuotata rigenerante, per tutti coloro che parteciperanno allo stage e per le famiglie è stata stipulata una convenzione con la piscina che si trova di fronte al palazzetto dello sport di Ponte di Legno.

Inoltre a poco più di un’ora da Ponte di Legno si può passare qualche ora nella storia dei nostri antenati all’interno del nuovo grande museo interattivo Archeopark di Boario Terme.

MUSEO DELLA GUERRA BIANCA – MUSEO DI TEMÙ

[cml_media_alt id='2185']Senza titolo-1[/cml_media_alt]

E’ una collezione di molte centinaia di oggetti accompagnati da schede e immagini di presentazione per far comprendere meglio le caratteristiche che assumeva la guerra in alta quota.

Una guerra vissuta in trincea, con un clima molto freddo, dove i soldati tentavano di sopravvivere.

I reperti, che fanno capire come si viveva e ci si muoveva in trincea, l’uso delle armi e l’artiglieria, i sistemi di trasporto e l’attrezzatura che avevano a disposizione, vengono esposti in un percorso didatticamente coinvolgente, con l’intento di immergere il visitatore il più vicino possibile alla realtà.

Un luogo nato per mantenere viva la nostra storia e per non dimenticare le sofferenze di chi la vissuta in prima linea.